Nessuno parla davvero su come prevenire e affrontare il Baby Blues, così come nessuno può prepararvi davvero all’amore travolgente che proverete quando avrete il vostro bambino! Purtroppo spesso succede che dopo il parto, per una causa ormonale, salite sulla “giostra della follia” in cui piangete perché non vi sentite all’altezza, piangete perché avete mille paure, piangete semplicemente perché avete voglia di piangere. Assicurati di parlarne con tuo medico nel caso questo periodo dura più di qualche settimana. Perché il baby blues è fisiologico, mentre la depressione post parto è tutt’altra faccenda e bisogna chiedere aiuto ad uno specialista. E per prenderti cura del tuo bambino devi prenderti prima cura di te stessa.

Liliana e Zoe

Quando ho avuto Zoe mi sono sentita catapultata in un mondo a me sconosciuto, nonostante avessi letto moltissimo sull’argomento –QUI i miei libri preferiti in gravidanza e maternità– e c’è stato un periodo in cui ho avuto la sensazione di essere l’unica madre sulla terra (Un leggero eccesso di protagonismo!!) e che solo io stessi passando quella situazione di inadeguatezza e malessere. 

Per il secondo bambino sono corsa ai ripari e ho escogitato un piano ben definito per allontanare il più possibile la tristezza e la malinconia. Magari per il fatto che ero già madre, ma ha funzionato benissimo e non ho mai avuto momenti bui. 

come prevenire e affrontare il Baby Blues

Ecco dunque qualche consiglio su come prevenire e affrontare il Baby Blues che per me ha funzionato alla grande:

DORMI:

Ecco, penserete che ho scoperto l’America!! Come diavolo si fa a dormire con un neonato urlante in casa? Ebbene si può e si deve. Chiedete al vostro compagno di prendersi cura del bambino per una notte intera almeno due volte a settimana. Allattate? In questo caso usate il tiralatte (che è un’affascinate attrezzo che bisogna provare almeno una volta nella vita, ti fa sentire cosi in empatia con le nostre amiche mucche) E cercate di dormire per un’intera notte una volta ogni tanto, anche se quando vi svegliate il seno sta letteralmente per esplodere ne sarà valsa la pena. Se invece il bambino prende il latte artificiale nulla di più semplice! Tappi alle orecchie e buona notte! Il giorno dopo sarete super cariche per prendervi cura del vostro bambino!

come prevenire e affrontare il Baby Blues

PRENDITI CURA DI TE E NON TRASCURARTI:

Anche questo consiglio sembra sciocco ma non lo è affatto. Stare in pigiama tutto il giorno con i capelli sporchi e la faccia bianca come un lenzuolo deprimerebbe chiunque. Chi mi conosce lo sa, non sono una che si trucca molto, ma dopo il parto mi sono impegnata ogni mattina a fare una doccia rigenerante con il bebè nella sdraietta vicino a me, e darmi una bella truccata con tanto di rossetto. Uscivo di casa sentendomi carina e piena di energia. Provare x credere. E non dimenticate di regalarvi un paio d’ore dal parrucchiere o estetista una volta ogni tanto. Sentirsi bene con se stesse è fondamentale. Ignorate la caduta dei capelli che si manifesterà durante il post-parto, interi gomitoli di capelli che passeranno al galoppo una stanza all’altra. Cresceranno nuovamente! E saranno quei ciuffi ribelli che spunteranno dritti come un fuso sopra la vostra testa. 

ESCI A CENA CON IL TUO COMPAGNO:

Per noi l’uscita a cena una volta al mese è sacra!! Lo so che può sembrare difficile lasciare un neonato ad altri, dopo averlo portato nove mesi in pancia. Conosco bene la sensazione…. Sembra che fino a quando il bimbo è dentro la pancia possiamo proteggerlo ed è solo “nostro”. Ora invece dobbiamo “condividerlo” con nonni ansiosi di prendersene cura, o altri parenti. La prima volta che siamo usciti a cena io e Lucio da soli, Zoe aveva un mese e mezzo. Mentre mi preparavo e mi truccavo mi sembrava di andare in vacanza, anche se mi sentivo nervosa! Lo ammetto: abbiamo parlato sempre e solo di lei e ho bombardato la mia povera mamma di messaggi. Ma è stato così rigenerante!! Anche oggi ci ritagliamo una sera al mese per stare insieme a cena e non ci rinuncerei per nulla al mondo.

come prevenire e affrontare il Baby Blues
come prevenire e affrontare il Baby Blues

STAI ALL’ARIA APERTA: 

Uscire di casa e stare all’aria aperta è un’ottimo modo prevenire e affrontare il Baby Blues. Fare lunghe passeggiate con il bebè nella fascia (QUI la fascia che ho utilizzato e con cui mi sono trovata bene) è rilassante ed è un’ottimo allenamento per rimanere in forze! Scegliete una playlist che vi dia la carica e canzoni allegre (“La cura” di Battiato, anche se credo sia un capolavoro della musica italiana, lasciatelo per altre occasioni). Uscite anche quando fa freddo. Zoe è nata a fine  Ottobre e dal giorno che è arrivata a casa sono sempre uscita a camminare e questo mi faceva sentire bene. 

DI NOTTE GUARDA SERIE TV DIVERTENTI:

Quando mi svegliavo di notte per il pasto del pupo, anziché stare al buio in camera da letto, andavo in cucina e con la luce soffusa, guardavo sempre una o due puntate di Will & Grace. E’ una delle serie tv che più mi fanno ridere! Trovavo meno pesante stare sveglia la notte per nutrire il piccolo, mentre guardavo qualcosa che mi divertiva. Lasciate perdere serie tv impegnative che probabilmente non riuscirete a seguire a pieno. Una serie che è anche molto divertente e perfetta da guardare quando avrete gli occhi iniettati dii sangue dal sonno è Modern Family. La adoro.

come prevenire e affrontare il Baby Blues
come prevenire e affrontare il Baby Blues

LEGGI LIBRI DIVERTENTI CHE TI FACCIANO RIDERE:

Io leggo molto, ogni sera prima di addormentarmi devo leggere il mio libro. Mi concilia il sonno e mi rilassa. Se siete anche voi appassionate di libri scegliete dei libri divertenti o rileggete dei libri che vi sono particolarmente piaciuti! Io in quel periodo avevo letto dei libri della Littizzetto e dovevo fare attenzione a non svegliare Dante dalle risatine che facevo sotto le coperte.

ESCI CON UN’AMICA

Fondamentale. Ogni tanto lasciate il bebè al papà, alla nonna, al tizio che vi ha consegnato un pacco Amazon e uscite un’oretta con un’amica! Prendetevi una “pausa” e un pò di tempo solo x voi per un bel caffè! Ne va del benessere fisico e mentale!! 

come prevenire e affrontare il Baby Blues

COMPRA QUALCOSA PER TE:

Quando un neonato arriva a casa tutte le attenzioni sono per lui. Ogni regalino che arriva è per lui, ogni cosa che comprate è per lui. Si sa, noi mamme ci sentiamo appagate a comprare quei vestitini così carrrrrrrini, solo per lui. Ma fatevi un piccolo regalo ogni tanto! Ve lo meritate (Eccome!!) 

CERCATE DI FREQUENTARE  E CONFRONTARVI CON AMICHE CHE HANNO FIGLI:

Una cosa che ho notato appena diventata madre, è che sentivo il bisogno di confrontarmi con le mie amiche che avevano dei figli. Loro capiscono perfettamente cosa state passando e sono una risorsa di ottimi consigli. Se siete la prima della vostra compagnia ad avere figli cercate di fare amicizia con le ragazze che hanno frequentato con voi il corso pre-parto, oppure con mamme che incontrate al parco. 

NON PERMETTETE A NESSUNO DI GIUDICARVI:

Già in gravidanza vi sarete accorte come le persone si sentano libere di snocciolare consigli non richiesti, ma soprattutto di tirare fuori il metro per misurale la vostra pancia. “Sei troppo piccola!” “sei al sesto mese? a guardarti si direbbe che sei alla fine” “davvero sei incinta? effettivamente si vede dalla faccia, ti vedevo un pò… un pò…” “Accidenti se continui cosi prima o poi esplodi” e credetemi, potrei continuare all’infinito…… Una volta che avete partorito vi sentite in salvo!? Ma certo che no! Arriveranno le affermazioni del tipo “ma perché lo tieni cosi?” “secondo me gli hai dato troppo da mangiare” “non è che mangia troppo poco?” e la peggiore di tutte che mi sono sentita dire più e più volte è stata: “Tu.Non.Allatti.?? MA SEI PAZZA?”.

Purtroppo non si può impedire di ricevere ogni volta una critica diretta o indiretta per quello che state facendo. Ma dovete imparare a farvela scivolare addosso. E ricordatevi che qualsiasi cosa state facendo la state facendo bene.

come prevenire e affrontare il Baby Blues

Spero che questi piccoli consigli su come prevenire e affrontare il Baby Blues possano esservi utili. Sulla giostra della follia ci siamo salite tutte, ed è confortante sapere di non essere sole! Soprattutto, a differenza di quel che pensavo io in quel periodo, il tempo passa velocemente e ricorderete quei momenti con il sorriso!

come prevenire e affrontare il Baby Blues