Come tutti voi, o quasi, sono venti giorni che sono rinchiusa in casa. Passo dalla tuta al pigiama, alla tuta e nuovamente al pigiama. Ma per qualche ora al giorno evado da questa routine e mi immergo in un mondo fantastico dove vivo mille avventure. Voglio consigliarvi tre libri da leggere durante la quarantena che ho davvero amato.

Salperemo su un battello a vapore e navigheremo lungo il Nilo… Conosceremo un bizzarro ometto con la testa ad uovo che si presenterà come  Monsieur Poirot. 

Poi tandremo ancora di più indietro nel tempo fino al 1895, dove sposeremo un Conte inglese e andremo a vivere in un magnifico castello fino a quando, con l’arrivo della prima guerra mondiale, ci ritroveremo a cambiare ogni cosa. 

Infine arriveremo a Manhattan dove vivremo in un delizioso appartamento con il caminetto e faremo la conoscenza del più improbabile degli inquilini.

Lady Almina e la vera storia di Downton Abbey

Lady Almina e la vera storia di Downton Abbey:

Leggere questo libro è come mangiare un pasticcino alla crema all’ora del tè. (Se vuoi organizzare un tea time in stile Downton Abbey clicca QUI)

L’ho amato. 

Ispirato al personaggio di Cora di Downton Abbey, Almina è stata la 5º contessa di Carnarvon e ha vissuto nel magnifico castello di Highclere dal 1895… Si viene catapultati nel meraviglioso mondo dell’epoca Edoardiana in cui regnava lo sfarzo assoluto per i ricevimenti, i cambi d’abito e le feste. Dove i piani alti funzionavano grazie all’instancabile lavoro dei piani bassi. Fino ad arrivare alla grande guerra dove tutto cambia: il castello viene convertito a convalescenziario e Lady Carnarvon scopre una grande passione nell’assistere i malati… 

Questa biografia storica racconta la vita straordinaria di una straordinaria donna.

Poirot sul Nilo

Poirot sul Nilo:

Sono una grandissima ammiratrice di Agatha Christie. Ogni volta che capito nei mercatini di libri usati torno a casa con 4 o 5 dei suoi romanzi. Adoro immergermi nell’atmosfera degli anni 30 e 40 e adoro lo stile British che ha questa meravigliosa scrittrice.

Poirot sul Nilo è un libro che ho letto due volte. Un giallo accattivante che si legge tutto d’un fiato. Ho apprezzato la descrizione della società dell’epoca, la ricchezza, lo sfarzo e la bellezza delle nobildonne.  Dove ciascuno dei personaggi ha una sua storia e i suoi segreti, abilmente nascosti da un’eccepibile facciata. Il tutto contornato dallo sfondo delle piramidi che creano un paesaggio suggestivo. 

Fino a quando viene commesso un terribile omicidio e la tranquilla crociera si trasforma in una formidabile caccia all’assassino. Fortunatamente Poirot si trova nel posto giusto al momento giusto ed inizia le sue indagini tra un colpo di scena e l’altro.

La ragazza del Greenwich Village

La ragazza del Greenwich Village:

Ho voluto includere tra i tre libri da leggere durante la quarantena un bel romanzo rosa. Perché mai come in questo momento si ha bisogno di leggerezza ed evasione. La ragazza del Greenwich Village è un libro ambientato in quella che per me è la città più affascinante del mondo: New York. 

Eve si è trasferita da poco in un piccolo ed elegante appartamento in uno dei quartieri più eccitanti di New York per seguire le orme di sua madre Penelope che ha vissuto li negli anno ’60. Eve adora tutto ciò che è vintage, e rincorre l’atmosfera Bohémien dove la città era tutta musica jazz, scrittori e sigarette. E proprio in quel appartamento fa la conoscenza di uno dei più improbabili coinquilini che esistano. 

Un romanzo dolce e retrò per chi ama New York, lil brio degli anni ’60 e, perché no, per chi crede che i fantasmi esistano davvero.